Share this post

Comunicato stampa

Lancio del “Premio DNA”, il riconoscimento che valorizza le buone pratiche di inclusione delle diversità nelle aziende italiane, con l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni (UNAR) della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Difference iN Addition, l’Università di Roma “Sapienza” e l’Università Alma Mater Studiorum di Bologna

 

Lancio del “Premio DNA”: Mercoledì 9 marzo alle ore 10.30 sarà presentato il “Premio DNA”, iniziativa promossa da DNA–Difference iN Addition e riconosciuta dall’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità.

Il “Premio DNA”, aperto a piccole, medie e grandi aziende, intende valutare, valorizzare e premiare i progetti di inclusione delle diversità in azienda, permettendo anche una mappatura delle più importanti buone pratiche e azioni positive sui temi di Diversity & Inclusion in Italia. Durante il webinar, rivolto alle aziende, verrà illustrato il Premio, le modalità di partecipazione e le scadenze per l‘adesione. Il riconoscimento è istituito all’interno dell’Osservatorio di DNA, ambito di progetto per la ricerca sulla D&I, di cui fanno parte il Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche dell’Università di Roma “Sapienza” e il Dipartimento Scienze Aziendali dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna.

 

«Il Premio ‘DNA’ è un’iniziativa concreta per promuovere la diffusione di una cultura delle differenze nei luoghi di lavoro. L’inclusività crea valore, contribuendo a premiare il talento delle persone indipendentemente dall’origine etnica, dall’età, dal credo religioso, dall’orientamento sessuale, dall’identità di genere o dall’abilità. Favorire una cultura del lavoro basata sul rispetto delle differenze è un imperativo etico che ciascuno di noi deve perseguire affinché si realizzi una società più equa e giusta. » afferma il Direttore dell’UNAR Dott. Triantafillos Loukarelis.

Un premio che nasce in un momento cruciale della discussione sull’inclusione delle differenze, come ricorda il Project Manager di DNA Dott. Marco Buemi: «L’Osservatorio DNA ha voluto dare una concreta risposta, grazie al Premio DNA per le buone pratiche aziendali, sui temi dell’integrazione, inclusione e cultura delle differenze. La realizzazione di una ricognizione delle buone pratiche, adottate nei luoghi di lavoro, ha lo scopo di far conoscere e premiare le politiche di gestione di quelle aziende che si sono contraddistinte in un momento storico molto importante per le politiche di Diversity&Inclusion».

Il “Premio DNA” si allinea con la letteratura scientifica e la pratica internazionale, adottando un approccio olistico al tema della D&I, come sottolinea la componente della giuria di valutazione Luisa De Vita, Prof.ssa del Dipartimento Scienze Sociali ed Economiche dell’Università di Roma “Sapienza”: «Abbiamo lavorato avendo in mente da un lato la necessità di adottare una prospettiva composita: le organizzazioni sono popolate da una forza di lavoro fortemente diversificata – a titolo esemplificativo in termini di genere, età, background migratorio, orientamento religioso – ed è quindi importante capire come le imprese affrontano questa complessità. Dall’altro l’obiettivo è capire quali sono gli elementi di sfida per le imprese, anche con l’obiettivo di diffondere le esperienze maturate mettendole a servizio del tessuto produttivo italiano nel suo complesso».

Il Premio si distingue per i parametri di scientificità adottati, come spiega Daniela Bolzani, Ricercatrice Senior presso il Dipartimento Scienze Aziendali dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna: «Crediamo fortemente nella necessità di disegnare un osservatorio che possa rappresentare non solo uno strumento di ricerca, e quindi consentire una raccolta dati longitudinale basata su misure validate nella letteratura scientifica internazionale; ma anche uno strumento di dialogo con le imprese italiane che consenta di riflettere insieme sugli elementi delle buone pratiche e di co-sviluppare ulteriori azioni»

 

La partecipazione al webinar di lancio è gratuita previa iscrizione: QUI

Per altre info sul premio DNA clicca QUI

 

Il Premio è riconosciuto da:

 

Il Premio è istituito dall’Osservatorio DNA cui fanno parte:

Alma Mater di Bologna

 

 

Related articles

9 MARZO 2022

Premio DNA

Partecipa al riconoscimento che premia buone pratiche concrete di Inclusione delle Diversità nei tessuti aziendali: Premio DNA!

4 GENNAIO 2022

Giornata Internazionale del Braille

L'inclusione scorre sulla punta delle dita

3 DICEMBRE 2021

Giornata Internazionale per le persone con Disabilità

Festeggiamo la giornata dei Supereroi!

X